via Piacenza 11, 13900, BIELLA (BI)

CAPIRE E PROGETTARE IL BISOGNO

Anteo è nata, nel 1993, come diretta espressione di un’esigenza del territorio biellese: dare assistenza agli ex pazienti degli ospedali psichiatrici all’epoca in fase di chiusura. A quasi trent’anni di distanza il legame di Anteo con il territorio resta saldissimo e si riflette nella capacità della cooperativa di intercettare i bisogni che nascono dal basso, direttamente dalle persone, per poi tradurli in grandi progetti di welfare. Capire e progettare il bisogno è diventato col tempo uno dei nostri punti di forza. Ogni nuovo servizio nasce, infatti, da un’analisi dettagliata e approfondita delle reali necessità del territorio di riferimento.

COSTRUIRE PER LE PERSONE

Nel corso degli anni Anteo ha sviluppato una grande esperienza nella gestione di strutture socio-sanitarie nei settori della Health-Care e della Long-term-care. Se il territorio, con le sue istanze e i suoi bisogni, è sempre stato il punto di partenza del nostro lavoro, sono le persone il centro attorno al quale viene modellato ogni progetto assistenziale e di cura. Per questo le nostre strutture soddisfano i più alti standard tecnologici, architettonici e domotici: per offrire ai nostri ospiti una migliore qualità della vita, in ambienti che garantiscano comodità, sicurezza e comfort e che permettano di vivere la quotidianità con la maggiore autonomia possibile.

PARTNERSHIP CON IL PRIVATO E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONE PER UN WELFARE SOSTENIBILE

In un quadro di incertezza economica e di contrazione delle risorse pubbliche, la sostenibilità futura del welfare appare sempre più legata a nuove collaborazioni tra enti locali, imprese private e realtà del terzo settore. Anteo si muove ormai da molti anni in questa direzione, mettendo a disposizione delle pubbliche amministrazioni risorse economiche e competenze progettuali e gestionali d’eccellenza, in una logica di sussidiarietà e di integrazione orizzontale. Oltre a ricercare forme innovative di partnership con il privato, Anteo partecipa a concessioni, aste pubbliche e project-financing allo scopo di realizzare servizi socio-sanitari efficienti, inclusivi, sostenibili dal punto di vista economico-ambientale e che rispondano ai bisogni espressi dalla comunità.

ISTITUTO BELLETTI BONA

Un presidio geriatrico d'eccellenza nel centro di Biella

Il complesso, sito nel centro storico di Biella e di proprietà di Anteo, si sviluppa intorno al chiostro dell’antico convento seicentesco di San Carlo. La struttura è maestosa e articolata, assimilabile a una sorta di “cittadella” che assicura spazi anche notevolmente più ampi rispetto ai vigenti parametri di legge. Questo a garanzia di maggior agio per tutti gli ospiti e per amici e familiari in visita, nella prospettiva del massimo comfort possibile. Attualmente il presidio dispone di 120 posti letto RSA e di 10 posti letto RA: a fine intervento la ricettività risulterà aumentata fino a 150 posti letto totali.

Gli interventi di ristrutturazione hanno permesso l’adeguamento delle camere di degenza e di alcune zone di soggiorno situate nella parte più antica dello stabile. Le opere compiute hanno comportato la riqualificazione degli spazi di residenza assistenziale, consentendo tra l’altro la realizzazione di servizi igienici riservati ogni 2 posti letto. E’ stato inoltre effettuato un rinnovamento degli arredi delle camere di degenza, che ha generato un miglioramento della qualità complessiva degli ambienti, all’insegna di una maggiore fruibilità degli spazi da parte degli ospiti.

CASTELLO DI VALPERGA

Una RSA nel prestigioso Castello dei Conti di Valperga

Il progetto di ristrutturazione riguarda il completo adeguamento del fabbricato nel rispetto delle vigenti normative antincendio e prevede interventi diffusi su tutti i piani. Inoltre è in programma una completa ristrutturazione del quinto e del sesto piano, per la creazione di due nuclei di Residenza Sanitaria Assistenziale RSA, rispettivamente da 11 e da 24 posti letto, in sostituzione degli attuali 22 posti letto destinati a Residenza Assistenziale Alberghiera RAA. Il progetto porterà la capienza complessiva della struttura da 90 a 103 posti letto.

EX CASERMA "PIETRO MASET", CODOGNE' (TV)

Un centro servizi per anziani non autosufficienti all'interno di un ex caserma dismessa

L’intervento consiste nella realizzazione di un centro per anziani non autosufficienti, dotato di 90 posti letto in regime RSA, all’interno di una ex caserma dismessa. Il progetto prevede il completo recupero del fabbricato di tre piani fuori terra, attraverso la riconversione degli ambienti in nuclei residenziali. Verrà inoltre realizzato un nuovo corpo di fabbrica, annesso alla struttura esistente quale suo ampliamento, che ospiterà le aree di servizio e supporto all’attività socio-sanitaria. Completerà l’intervento la riqualificazione degli spazi esterni.

BERTOLLA GRAN TORINO

Architetture di pregio per una RSA all'avanguardia

L’intervento è in corso di realizzazione in un’area compresa tra Via San Mauro e Strada Bertolla a Torino.
Il sito oggetto del progetto era un’area inedificata del quartiere Bertolla, un tempo borgo dei lavandai dominata dalla Mole Antonelliana e dalla Basilica di Superga. L’edificio si sviluppa su tre piani fuori terra, architettura di pregio, impianti e domotica innovativi sono il punto di forza di questo grande progetto. Entro la fine del 2019 saranno disponibili 120 posti letto di Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) e 22 posti letto di Residenza Assistenziale Flessibile (RAF) per persone con disabilità.
La struttura prevede inoltre due aree funzionali:
Area di socializzazione: comprende un grande soggiorno con vista sul giardino interno, un angolo bar al piano secondo con vista panoramica sulla Basilica di Superga, un locale di culto presso la sala mortuaria al piano terra;
Area generale e di supporto: comprende ingresso, reception, uffici, camera mortuaria al piano terra, cucina (in comune tra RSA anziani e RSA disabili, spogliatoi, magazzini e depositi)

RSA POZZO AMETIS

Un grande progetto di riqualificazione

La casa di riposo, in concessione alla cooperativa Anteo, consiste in un fabbricato di tre piani fuori terra e dispone anche di un piano seminterrato. L’offerta ricettiva della struttura era in precedenza composta da 35 posti letto di residenza assistenziale (RA) e 12 di residenza assistenziale flessibile (RAF). Al termine dei lavori la capienza è pressoché invariata quanto a posti letto complessivi ma la loro qualificazione incontrerà maggiormente le esigenze del territorio in termini di intensità assistenziale: saranno infatti disponibili 46 posti letto di residenza sanitaria assistenziale (RSA) e 2 di residenza assistenziale (RA).
Il progetto, di significativo impatto migliorativo rispetto alla situazione iniziale, ha visto la completa ristrutturazione del fabbricato esistente e la costruzione di una nuova porzione di edificio in ampliamento con particolare attenzione all’estetica e al comfort degli ambienti abitativi.
Le nuove camere sono state realizzate dedicando specifica attenzione all’uso del colore sia come elemento di decoro sia come aiuto all’orientamento degli ospiti negli spazi, in particolare per pazienti affetti da decadimento cognitivo.

VILLA PARUZZA

Un Gruppo Appartamento in stile liberty

Il Gruppo Appartamento per utenti di servizi psichiatrici (qualificato come struttura residenziale psichiatrica per interventi socioriabilitativi – R.S.P.3 “A FASCE”) risulta localizzato in una zona residenziale di Cossato.
La villa è stata acquisita dalla Cooperativa Anteo ed è stata oggetto di riqualificazione e di opere di ristrutturazione sia nell’area interna sia nell’area esterna; attualmente la struttura dispone di 10 posti letto. L’intervento è stato condotto con un attento rispetto dello stile liberty cha caratterizza la villa; ove è stato possibile si sono mantenuti e valorizzati dettagli originari. Sono attualmente allo studio ulteriori possibili ampliamenti in vista dell’incremento di disponibilità dei posti letto.

RSA FLORINDO COMOTTO DI VIGLIANO BIELLESE

Un intervento di riqualificazione e ampliamento

La casa di riposo è un fabbricato di quattro piani fuori terra che, prima dell’adeguamento, ospitava 48 posti letto e un centro diurno con 10 posti di capienza. Il progetto prevede l’adeguamento della struttura esistente e la riqualificazione degli ambienti del piano sottotetto per la realizzazione di un nuovo nucleo RSA di 12 posti letto arrivando così ad una disponibilità di 60 posti letto in totale.
Sono inoltre in corso di esecuzione gli interventi al piano terra e al piano primo per l’ampliamento del centro diurno a 20 posti di capienza.